Cos'è l'inflazione?

Condividi
Ascolta questo articolo
00:00 / 00:00

L’inflazione è l’aumento nel prezzo dei beni e dei servizi all’interno di un’economia nel corso di un determinato intervallo di tempo. Per questo motivo, l’inflazione viene anche definita come la riduzione del potere d’acquisto di una certa valuta. Diverse condizioni specifiche compongono l’inflazione.

Primo, l’aumento nei prezzi deve essere sostenuto e non solo un evento sporadico. I prezzi di una merce potrebbero aumentare all’improvviso, non necessariamente a causa dell’inflazione. Questi aumenti sono definiti “variazioni dei prezzi relativi” e avvengono spesso a causa di un problema con la domanda e l’offerta di un bene particolare. Una volta che l’offerta aumenta per soddisfare la domanda, il prezzo si stabilizza. Al contrario, durante l’inflazione l’aumento dei prezzi continua senza mai stabilizzarsi.

Secondo, l’inflazione implica un aumento generale nei prezzi di beni e servizi. Mentre le “variazioni dei prezzi relativi” indicano in genere l’aumento solo di uno o due beni, l’inflazione vede l’aumento nei costi di quasi tutti gli elementi all’interno dell’economia.

Terzo, l’inflazione è un fenomeno a lungo termine. L’aumento generale nei prezzi continua per un periodo di tempo prolungato. Gran parte delle nazioni moderne svolge misurazioni annuali dei tassi di inflazione, e diversi studi rivelano che l’inflazione si estende per diversi anni.


Come Funziona l’Inflazione? 

Cause dell’Inflazione

Gli economisti hanno identificato due cause di base dell’inflazione. Primo, un rapido aumento nel numero di unità di moneta in circolazione (fornitura). Per esempio, quando i conquistadores europei hanno soggiogato l’emisfero occidentale nel XV secolo, lingotti d’oro e d’argento riportati in Europa hanno causato inflazione.

Secondo, l’inflazione può verificarsi a causa di un’insufficienza in un bene specifico molto richiesto. Questo può portare a un aumento nel prezzo di tale bene, il quale potrebbe ripercuotersi nel resto dell’economia. Il risultato può essere un generale aumento nei prezzi attraverso quasi tutti i beni e i servizi.


Misurare l’Inflazione

Esistono diversi approcci per misurare l’inflazione. Il metodo più comune consiste nel misurare i prezzi delle merci e dei servizi più rilevanti. Per effettuare questa misurazione, le agenzie governative potrebbero svolgere, per esempio, sondaggi domestici che identificano i beni acquistati più spesso all’interno di una comunità o un paese. I prezzi di questi beni vengono poi tracciati nel corso del tempo e usati come base per il calcolo.


Inflazione vs. Deflazione

La deflazione avviene quando c’è un generale declino nei prezzi nel corso di un determinato periodo. Sebbene l’inflazione sia spesso una minaccia all’economia di una nazione, anche la deflazione può essere pericolosa.

Primo, la deflazione tende a rallentare l’attività economica. Man mano che i prezzi diminuiscono, i consumatori sviluppano l’abitudine di rimandare gli acquisti aspettando che i prezzi scendano. Secondo, la deflazione può portare le imprese a ridurre gli investimenti nel migliorare la produzione a causa di una domanda ridotta da parte dei consumatori. Infine, questo si trasforma in una minore domanda per i prestiti, portando a tassi d’interessi minori. Sebbene tassi d’interesse più bassi possano aiutare i consumatori a ottenere mutui o prestiti, danneggiano coloro che vivono grazie agli interessi guadagnati dai conti di risparmio.

In seguito al Crollo della Borsa Valori del 1929, la Grande Depressione è un rinomato esempio di deflazione. E’ considerato il periodo di depressione economica più lungo e grave della storia moderna. La contrazione economica ha causato la riduzione della fornitura di moneta e ha dato inizio a una spirale economica negativa. Il tasso di disoccupazione negli USA è passato da 3.2% a circa 25% in 4 anni, riducendo la domanda di beni e portando a una disoccupazione sempre maggiore.

Gli economisti chiamano questa sequenza una spirale deflazionistica in quanto un evento economico negativo porta a un altro. Spesso qualche tipo di crisi finanziaria innesca il ciclo riducendo la domanda per beni e servizi, rallentando quindi la produzione. Questo riduce i salari e i redditi, portando di conseguenza a una domanda sempre minore. Il rallentamento causa il calo dei prezzi. Una volta iniziata, una spirale deflazionistica crea problemi che possono facilmente far proseguire la crisi. Gli esperti finanziari considerano le spirali deflazionistiche una grande minaccia all’economia di una nazione.


Inflazione in Venezuela

Un chiaro esempio dell’impatto dell’inflazione è visibile in Venezuela. Negli ultimi anni, la nazione sudamericana ha visto il crollo della propria economia a causa dell’inflazione. Politiche socialiste, corruzione diffusa e calo nei prezzi del petrolio sono probabilmente alcune delle cause centrali dell’iperinflazione venezuelana. Gli esperti prevedono che l’inflazione nel 2018 raggiungerà 1 milione per cento. Questo significa che i prezzi aumentano a un ritmo vertiginoso.


Che Importanza ha l’Inflazione?

L’inflazione è un problema importante in quanto può avere effetti sia positivi che negativi sull’economia di una nazione e sulle finanze personali dei consumatori.


Gli Aspetti Positivi dell’Inflazione

Sebbene l’inflazione sia spesso estremamente dannosa, può avere degli effetti positivi. Primo, l’inflazione può stimolare l’economia di una nazione. Con l’aumento della moneta in circolazione, ci sono più soldi da spendere, creando una maggiore domanda. Questo porta a una maggiore produzione, riduce la disoccupazione e introduce più denaro nell’economia.

Secondo, l’inflazione protegge da un pericolo economico chiamato il “Paradosso della Frugalità”. Questo termine è stato coniato da John Maynard Keynes, un famoso economista del XX secolo. Si riferisce alla tendenza dei consumatori di rimandare l’acquisto di beni quando i prezzi sono in calo durante la deflazione. Come puoi vedere l’inflazione opera nel modo opposto della deflazione - spinge i consumatori a comprare beni e servizi rapidamente prima che i prezzi aumentino ancora.


Gli Aspetti Negativi dell’Inflazione

Sebbene economisti e funzionari governativi siano giustamente preoccupati per quanto riguarda l’inflazione, la questione interessa anche i comuni cittadini per diverse ragioni. Danneggia le persone più vulnerabili in una nazione - i poveri e gli anziani - e diminuisce il reddito reale della classe operaia. Inoltre, causa l’aumento dei tassi d’interesse. Infine, l’inflazione riduce il valore dei risparmi. Le persone che risparmiano soldi per anni con l’obiettivo di pagare per educazione o pensione vedono il potere d’acquisto dei propri risparmi notevolmente ridotto.


Criptovalute e Inflazione

Mentre i governi nazionali cercano di controllare l’inflazione, Bitcoin è visto da molti come un valido investimento contro la devastazione dell’inflazione. Questa proprietà è dovuta al fatto che Bitcoin ha una fornitura totale fissa a 21 milioni di monete. Nonostante alcune controversie, molti credono che questo renda Bitcoin una valuta deflazionaria e, di conseguenza, resistente all’inflazione. Per questo motivo, molti venezuelani hanno iniziato ad usare Bitcoin o altre criptovalute per far fronte all’iperinflazione della loro nazione.

Loading