L'Attacco Sybil

07.12.2018

Un attacco Sybil è una tipologia di minaccia contro sistemi online, in cui una persona cerca di assumere il controllo del network creando diversi account, nodi o computer.

Questo attacco può essere molto semplice, nel caso di una persona che crea diversi account su un social media.

Tuttavia, nel mondo delle criptovalute, un esempio più rilevante è una persona che gestisce diversi nodi all’interno di un network blockchain.

Il termine “Sybil” nel nome deriva da un caso di studio su una donna di nome Sybil Dorsett, ricoverata per Disturbo Dissociativo d’Identità - chiamato anche Sindrome di Identità Dissociata.


Quali problemi possono causare gli attacchi Sybil?

  • Gli aggressori potrebbero riuscire a mettere in minoranza i nodi onesti di un network creando sufficienti identità false (o identità Sybil). Possono rifiutare di ricevere o trasmettere blocchi, bloccando altri utenti del network.

  • In attacchi Sybil su ampia scala, in cui gli aggressori riescono a controllare la maggioranza della potenza di calcolo o hash rate del network, può verificarsi un 51% attack. In questi casi, gli aggressori possono cambiare l’ordine delle transazioni e impedire la conferma delle stesse. Potrebbero anche riuscire a invertire le transazioni effettuate mentre controllano il network, portando al double spending.

Nel corso degli anni, molti esperti informatici hanno dedicato tempo e ricerca per trovare il modo di individuare e prevenire attacchi Sybil, raggiungendo vari livelli di efficacia. Per ora, non esiste una difesa garantita.


In che modo le blockchain limitano gli attacchi Sybil?

Diverse blockchain utilizzano “algoritmi di consenso” differenti per difendersi dagli attacchi Sybil, come Proof of Work, Proof of Stake e Delegated Proof of Stake.

In realtà, questi algoritmi di consenso non prevengono gli attacchi Sybil, bensì rendono gli eventuali attacchi molto poco pratici.

Per esempio, la blockchain di Bitcoin applica un insieme di regole specifico per la generazione di nuovi blocchi.

Una di queste è che l’abilità di creare un blocco deve essere proporzionale alla potenza di calcolo totale del meccanismo Proof of Work. Ciò significa che è necessario possedere effettivamente la potenza di calcolo necessaria per creare un nuovo blocco, cosa che rende un potenziale attacco molto difficile ed estremamente costoso.

Dato che il mining di Bitcoin è un processo molto intenso, i miner hanno sono fortemente incentivati a continuare a operare onestamente, invece di tentare un attacco Sybil.

Oltre agli attacchi Sybil, esistono altri tipi comuni di attacchi. Scopri di più con Binance Academy!

Loading